Fatturazione elettronica – Come cambiano le bollette luce e gas?

Come tutti (o quasi tutti) saprete, dal 01 gennaio 2019 scatterà l’obbligo della fatturazione elettronica obbligatoria. Dato che questa legge si applica anche alle Società che forniscono energia e gas come SATO, cerchiamo di capire cosa succederà alle vostre utenze. Abbiamo diviso la nostra analisi per gruppi di utenti.

UTENTI CONSUMATORI E CONDOMINI
Agli utenti consumatori (la persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta) e ai Condomini la fattura sarà generata in formato elettronico come per tutti gli altri utenti. A questa categoria di utenti sarà tuttavia garantito l’invio della fattura con modalità tradizionali (ovvero copia cartacea e/o email). Questo significa che anche questo gruppo di utenti avrà a disposizione presso il proprio cassetto fiscale gestito dall’Agenzia delle Entrate le fatture elettroniche relative a tutte le bollette a loro intestate. Tuttavia, non avrà bisogno di accedervi per visionare le fatture perché queste gli saranno recapitate come avviene già oggi.

 

TUTTI GLI ALTRI

Anche per tutti gli altri utenti (esempio, utenti SRL, SPA, Utenti P.IVA, ecc…) le bollette di energia e gas saranno generate come fattura elettronica in formato XML. La differenza principale rispetto ai consumatori ed ai Condomini è che questo gruppo di utenti dovrà obbligatoriamente attrezzarsi per ricevere le fatture dallo SDI (Sistema di Interscambio) in formato XML perché solo le fatture ricevute tramite SDI saranno considerate valide. In altre parole, eventuali copie cartacee o via email saranno considerate mere copie della fattura originale e non potranno essere considerate valide per fini contabili/fiscali.

Questa modifica normativa spingerà probabilmente alcuni Fornitori di energia e gas ad abolire la possibilità per i propri utenti di ricevere copia cartacea delle fatture, come già avviene oggi con alcune offerte vincolate all’accettazione da parte dell’utente del solo invio via email della fattura.

 

Cosa cambia per le utenze energia e gas SATO? La risposta è: tutto e niente!

– Tutto: perché a tutti gli utenti di energia e gas sarà emessa una fattura elettronica (anche alla Signora Maria per intenderci!), così come richiesto dalla normativa. La fattura elettronica sarà inviata allo SDI e spedita al destinatario sulla base della PEC o del Codice Destinatario indicato presso il sito dell’Agenzia delle Entrate. Tutti i nostri utenti possono comunicarci la loro PEC o il loro Codice Destinatario. Tuttavia, se le informazioni fornite saranno diverse da quelle presenti presso l’Agenzia, la fattura sarà spedita presso il recapito in possesso dell’Agenzia.

– Niente: perché continueremo ad inviare a tutti gli utenti che ce lo hanno già chiesto, copia cartacea e/o via email a seconda della preferenza espressa. Nel caso in cui non volete più ricevere copia cartacea e/o via email, nessun problema. Contattateci e modificheremo la vostra anagrafica!

Precisiamo infine che essendo questo un argomento in continuo sviluppo, non escludiamo aggiornamenti o chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate e/o dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente).

 

Articoli Consigliati